PROGRAMMA DI MANDATO

 

 


 
INDIRIZZI GENERALI DI GOVERNO 2019/2024

Signore e signori Assessori, Consiglieri Comunali, Cittadini di Altavilla Vicentina, gentili ospiti.
Nel rinnovare agli elettori il più sentito ringraziamento per la fiducia accordata a me ed alla squadra che ho al mio fianco, prima di illustrare gli Indirizzi Generali di Governo che conformeranno la nostra azione amministrativa per il prossimo quinquennio, ritengo doveroso svolgere alcune considerazioni in merito al risultato elettorale del 26 maggio scorso.
L’importante volume di consensi ottenuto, pari al 62,2% dei voti validi, ci carica di una grande fiducia e contestualmente ci pone di fronte ad una responsabilità notevolissima, che sarà nostro impegno onorare applicando le nostre massime capacità con grande impegno.
In relazione a quanto è stato oggetto di programma elettorale e di una intensa fase di dialogo con i cittadini, questa Amministrazione conferma preliminarmente l’impegno di riconoscere ai cittadini stessi, in ogni circostanza, la piena titolarità dei diritti e la massima dignità civica nei confronti della pubblica amministrazione. L’azione amministrativa sarà conseguentemente indirizzata secondo i valori di equità, sicurezza, trasparenza, solidarietà e qualità della vita.
 Per dare concreto contenuto ai principi sopra enunciati, questa Amministrazione dichiara che la sua attività sarà tesa ad un costante miglioramento del rapporto tra l’Amministrazione ed i cittadini, secondo le linee guida sotto rappresentate di cui il primo elenco enuclea i principali obiettivi da perseguire ed il secondo lo stile dell’azione amministrativa indirizzata a conseguirli:



Da queste linee guida,che sono i capisaldi ideali dell’Amministrazione, derivano i progetti ed i programmi dei presenti Indirizzi Generali di Governo, che delineano in forma non esaustiva i propositi dell’Amministrazione
Premesso che continuerà l’ascolto costante e sistematico dei cittadini e l’attenzione alle loro istanze, l’Amministrazione si propone di mantenere aperta o, se necessita, di rinforzare la linea di comunicazione che consenta di rendere partecipi  i cittadini delle scelte amministrative rilevanti attraverso una costante e puntuale informazione.
La complessità, la caratura dei servizi e le sicurezze che la comunità richiede, evidenzia l’opportunità che si possa operare con integrazione su area più vasta rispetto ai confini comunali. Interpretando con lungimiranza queste esigenze, l’Amministrazione Catagini ha costituito con Creazzo e Sovizzo l’Unione dei Comuni Terre del Retrone. Con il consolidarsi dell’esperienza, vista anche la sostanziale affinità territoriale e sociale tra i tre paesi, si procederà nel cammino tracciato, allargando la collaborazione, se ritenuto conveniente, ad altre funzioni. Inoltre, qualora ne sussistano le condizioni, potrà essere valutato un progetto di fusione tra i tre comuni che dia vita ad una realtà comunale di grande rilievo, forte di una popolazione di oltre 31.000 abitanti. Tale eventualità non potrà che passare attraverso un largo consenso dei cittadini di Altavilla.
Il programma delle opere pubbliche, in coerenza con le linee guida dichiarate, sarà volto ad assicurare ai cittadini di vivere, nella propria abitazione e nel paese, con servizi efficienti, a costo contenuto, in sicurezza, in un ambiente il più possibile sano e gradevole, godendo di spazi comuni e culturali di pregio in cui siano attive politiche per i giovani ed i meno giovani, con nuove opere che assicurino una mobilità più sicura ed agevolata.
Un impegno particolare, per onorare la storia e la configurazione del nucleo centrale del paese, è rivolto alla valorizzazione dell'ex Asilo Fusari. Oltre alla ristrutturazione, per poter effettivamente operare l’intervento, dovranno essere progettate migliori vie d’accesso, la possibilità di nuovi parcheggi e forme di utilizzo che assicurino un’effettiva partecipazione della cittadinanza.
E’ già stato avviato, a livello di cittadini, un concorso di idee per ridisegnare gli spazi pubblici nell’area del Municipio e delle scuole medie. Con il nuovo mercato e con il successo delle manifestazioni organizzate nelle vie e nelle piazze, si è percepito il desiderio di una maggiore aggregazione tra i cittadini, il cui luogo deputato da secoli è la piazza. Compatibilmente con la possibilità di acquisire risorse finanziarie ad hoc, si proseguirà nella valutazione delle possibilità di realizzazione, in accordo con i cittadini.
Per la realizzazione del programma si propone una costante ricerca di fonti di finanziamento pubbliche, dai fondi europei, dalle disponibilità regionali e provinciali.
VIABILITA'
Opere ed interventi, anche di entità contenuta, saranno finalizzati a “ricucire” il territorio con nuove vie di comunicazione, più snelle e razionali, privilegiando strutture viarie ciclopedonali che "proteggano" i cittadini dal traffico motorizzato, Obiettivi primari sono la riqualificazione e la rivitalizzazione del centro storico, nonché il miglioramento della qualità della vita. Ne è significativo esempio il collegamento in corso di esecuzione tra via Verdi e via Marconi per la viabilità minore, mentre il nuovo sottopasso Tavernelle e la rotatoria Monterosso lo sono per la grande viabilità, avendo ridotto le distanze tra capoluogo e frazioni.
Grande Viabilità
Per la grande viabilità è ineludibile il riferimento ai Progetti TAV-Ferrovia ad Alta Capacità che interessano il Altavilla per due tratte: la prima, dal confine di Montecchio Maggiore fino al “sottopasso Olmo” (escluso), la seconda, dal sottopasso al confine di Vicenza. Le procedure per attivare questi progetti non sono ancora concluse. Nelle sedi di trattativa, l’Amministrazione Catagini ha negoziato importanti compensazioni in favore del nostro territorio, che per la prima tratta sono state recepite, trasformando il disagio in opportunità.
Da ciò discende un preciso impegno ad esigere che quanto stabilito in favore del nostro territorio sia puntualmente eseguito:

Per la seconda tratta, che comprende il “Sottopasso Olmo” sarà preciso impegno seguire l’iter del progetto in particolare per le importanti osservazioni che sono state avanzate, volte a conseguire il rifacimento del sottopasso stesso, adeguate modifiche della rotatoria tra il sottopasso e Via Tagliamento/bretella SP 34, la definizione con nuova rotatoria della connessione tra Via Vicenza e bretella SP 34 ed il ritracciamento, con parziale abbattimento di un edificio d’angolo, della rotatoria tra il sottopasso e la Strada Regionale 11 (Migross), che attualmente si presenta poco efficiente.

Il progetto di Tangenziale-Complanare all’Autostrada (c.d. SITAVE) sembra accantonato, trattandosi di “Project-financing”. Tuttavia notizie stampa nel prefigurano una ricomparsa. Al riguardo sarà mantenuto un deciso contrasto attivo a soluzioni devastanti o anche solo penalizzanti per il nostro territorio. Saranno confermate le significative osservazioni limitative già poste al progetto della tangenziale, che sembra presentare gravi rischi per le località di Valmarana, S.Agostino e pede-collinare. Sulle vicende tale progetto, che al momento non appare particolarmente vitale, verrà data adeguata e pronta informazione ai cittadini.
Continuerà, pressante, l’azione di sollecito presso la Regione e Veneto Strade per la tanto attesa realizzazione delle rotatorie di Tavernelle, per le quali Il Comune ha già da tempo completato tutte le sue incombenze. Per la rotatoria di Via Cordellina, i lavori potrebbero essere cantierabili entro il 2019, mentre per la rotatoria “Dalli Cani” Veneto Strade sta approntando lievi modifiche progettuali.  L’opera sarà eseguita in perfetto asse con le strade principali, mediante abbattimenti di alcuni edifici Dalli Cani, senza occupazione invasiva del “brolo” dell’Oratorio Morosini.
Con la nuova viabilità si renderanno ancor più necessarie soluzioni per l’attraversamento in sicurezza e per il transito dei pedoni lungo la S. R. n. 11.
Per l’alleggerimento del traffico pesante su Via Vicenza si profilano tre linee d’azione:

Viabilità minore, piste ciclabili e parcheggi
A Tavernelle: completamento della contro-strada e della pista ciclabile lungo la S. R. n. 11 in direzione Alte ed in direzione Olmo fino al sottopasso ferroviario.
A Valmarana: realizzazione di un parcheggio in Contrà Miola.
In Zona “Perara”: potenziamento aree a parcheggio vista la presenza di situazioni di particolare criticità in zona CMSR, in Via Fogazzaro e Via Foscolo.
In “Centro”: Arredo e sistemazione di Piazza Roma e di Piazza De Gasperi, realizzazione di un parcheggio in Via Asiago.
Sarà avviata anche la realizzazione di un nuovo parcheggio presso il Cimitero di Altavilla.
In tutto il territorio comunale: messa in sicurezza dei tratti ammalorati e realizzazione di guard-rail in particolare sui tratti collinari, anche utilizzando finanziamenti statali.
Realizzazione delle seguenti piste ciclabili, oltre a quanto già indicato:

Sarà monitorata ed adeguatamente sollecitata l’esecuzione di una pista ciclabile in Via Melaro (SP 34), come da progetto della Provincia, Ente proprietario della strada, dove risulta finanziato nel 2020.
Sono allo studio interventi di:

INFRASTRUTTURE, EDILIZIA SCOLASTICA  E  SERVIZI
Per il conseguimento di un sempre più moderno ed elevato livello dei servizi e di qualità della vita, e per tutelare il nostro territorio, sarà mantenuta una forte attenzione sull’attività degli Enti gestori, anche partecipando agli organismi di rappresentanza (Consiglio Provinciale, autorità di bacino, comitati territoriali e di controllo analogo).
Per le reti di acquedotto e di fognature nell'intero territorio comunale saranno concordati i piani di investimento con l'Ente preposto, implementando i progetti previsti dall’Autorità di bacino, eliminando le situazioni di criticità che ancora in alcuni casi permangono e generano disagio per i cittadini.
Sarà progettata e realizzata la costruzione di nuovi loculi al Cimitero di Valmarana.
Proseguirà l’adeguamento ed il rinnovo delle reti di illuminazione pubblica con specifico riferimento anche alle frazioni di Tavernelle e Valmarana.
Compatibilmente con la conclusione delle complesse vicende relative alla gara intercomunale per il rinnovo delle concessioni, saranno concertate con l'Ente gestore il potenziamento delle reti del gas metano, includendo zone ora sprovviste.
Per gli edifici scolastici, proseguendo la fase di analisi tecnica in corso, sarà attenzione prioritaria la loro messa in sicurezza in particolare sotto il profilo sismico.
Continuerà la manutenzione costante e l’aggiornamento tecnologico dei plessi scolastici, in accordo con la Direzione scolastica ed il Consiglio d’Istituto.
Si procederà alla revisione e riqualificazione degli impianti sportivi, in relazione anche alle scadenze di alcune concessioni nel corso del mandato ed all’eliminazione delle barriere architettoniche su edifici pubblici e strade.
Si valuterà, in accordo con SVT, la compatibilità di un servizio pubblico a chiamata per le zone meno servite.
AMBIENTE
Si prospetta una molteplicità di "elementari ma fondamentali" interventi per un effettivo recupero dei nostri pregevoli siti ambientali (Valmarana, colline prospicienti il capoluogo, laghetto di Altavilla ecc.), scelte di carattere urbanistico ed ambientale che abbiano come obiettivo primario la qualità del vivere in tutto il territorio comunale.
In particolare sarà attivata ogni energia possibile per acquisire la proprietà del laghetto e del relativo parco, che potrà così essere attrezzato e sistemato.
Per il “Brolo”, è stato finalmente ottenuto il Nulla Osta della Soprintendenza per i lavori di rifacimento del percorso naturalistico. I lavori saranno subito attivati e celermente conclusi, con la riapertura del parco.
Continuerà inoltre la collaborazione con IPAB Vicenza e Regione Veneto per conseguire l’acquisizione al Comune della vasta area agricola di circa 80.000 mq. confinante con il laghetto, con il progetto di farne un parco pubblico ed un polmone verde per il paese.
A Tavernelle sarà data prioritaria attenzione alla bonifica ambientale dell’area exfonderie DALLI CANI ed all’acquisizione al possesso comunale dell’area Go-kart in zona industriale. 
Tra le attività di “pressione politica” sugli Enti gestori, si conferma la prosecuzione senza soluzione di intensità delle azioni per:

Sarà mantenuta l’abbondanza di alberature in fregio alle nostre con la messa a dimora di nuove essenze meno invasive in sostituzione degli abbattimenti lungo strade e marciapiedi.
Si procederà al recupero di sentieri naturalistici, di strade vicinali collinari e boschive e di antichi tracciati di strade comunali dismesse, mentre è in corso il rinnovo delle segnaletiche di sentiero.
Per la gestione dei parchi, si procederà alla loro riqualificazione con nuove essenze arboree e con giochi ed attrezzature di moderna concezione.
Continuerà il progressivo recupero e la valorizzazione delle vecchie fontane e sorgenti, in collaborazione con le associazioni e dei capitelli votivi.
URBANISTICA /  PIANO  REGOLATORE / PIANO DI ASSETTO DEL TERRITORIO
Gli interventi saranno mirati alla realizzazione di uno sviluppo sostenibile, come imposto dai tempi e come reso necessario dalla situazione urbanistica di Altavilla, ormai prossima alla saturazione. In particolare saranno privilegiati gli interventi che consentano di elevare la qualità dei servizi diretti (parchi, edifici di carattere pubblico, attrezzature sportive, ecc.), ed indiretti (viabilità, parcheggi, ecc.) o che vedano la riqualificazione dell’esistente:

Gli eventuali Insediamenti residenziali di completamento saranno da prevedere solo in aree già dotate di servizi.
Edilizia residenziale pubblica: di concerto con l'ATER saranno individuate le iniziative volte a rendere possibile l’assegnazione di alloggi a prezzi calmierati assicurando, nei modi consentiti dalla legge, criteri di priorità per i Cittadini di Altavilla Vicentina.
Verranno posti in essere interventi per la riqualificazione dell’isolato tra Via G. Marconi e Viale G. Verdi.
POLIZIA LOCALE, SICUREZZA E PROTEZIONE CIVILE
E intendimento dell’Amministrazione migliorare ulteriormente il servizio prestato da Corpo di Polizia Locale dell’Unione Terre del Retrone. Con l’avanzo di amministrazione che si prevede in formazione, verrà progettato un sistema di controllo del territorio attraverso telecamere di nuova generazione ed adeguata centrale operativa.
Sarà posta attenzione affinché siano mantenute le attività di controllo e repressione, in sinergia con la locale Stazione dei Carabinieri, che hanno consentito una riduzione significativa dei furti in abitazione (stimati -30%), hanno eliminato situazioni di occupazione abusiva e di degrado e fatto deterrenza a comportamenti non consoni.
Sarà data ampia informativa ai cittadini ed alle realtà produttive del nuovo piano comunale di protezione civile, in completamento, coordinato con i piani dei comuni membri dell’Unione Terre del Retrone.
Per il Gruppo Comunale di Protezione Civile, che ha raggiunto un elevato grado di addestramento ed è stato iscritto all’Albo Regionale, si procederà affinché siano adeguate ed implementate, a cura dell’Unione, le dotazioni individuali di sicurezza e le attrezzature operative.
I SERVIZI  DEL COMUNE
I RAPPORTI CON I CITTADINI, CON LE ASSOCIAZIONI, LE SOCIETA’ SPORTIVE LE CATEGORIE ECONOMICHE, IL LAVORO
LE ATTIVITA’  CULTURALI
L’amministrazione si propone il sostegno attivo e la valorizzazione delle risorse, di notevole spessore qualitativo e di rilevante contributo quantitativo, poste in campo dal volontariato e dalle associazioni presenti in Altavilla o che coinvolgono molti cittadini di Altavilla.
Sarà ricercata una migliore integrazione tra le associazioni, nel rispetto delle specifiche particolarità e prerogative, nell’interesse esclusivo del paese. Le associazioni, ma anche i comitati spontanei di volontariato o di mutuo servizio, hanno il diritto di ritenere che La Casa Comunale sia la loro casa, senza discriminazioni o preclusioni, dove non mancheranno occasioni di supporto e sostegno.
Con finalità di servizio al paese, è stata supportata la costituzione della Pro-Loco di Altavilla, che volonterosamente si è prodigata per realizzare le manifestazioni pubbliche di maggiore rilevanza: I Mercatini di Natale, La Mezzanotte Bianca, Il Carnevale, La Befana, questi ultimi con l’insostituibile prezioso supporto del teatro Instabile di Valmarana. In relazione ai positivi risultati, si propone di continuare la collaborazione con la Pro-Loco di Altavilla auspicando una migliore integrazione con le altre realtà associative.
Rilevando l’importanza dei valori positivi proposti dalla pratica di discipline sportive, sarà mantenuto il sostegno, in forma significativa, a tutte le associazioni e società sportive, con priorità – se necessario – a quelle che agevolano l’avvio allo sport dei cittadini più giovani, in continuità con l’azione che ha in qualche modo contribuito allo sviluppo, in termini di praticanti attivi e non solo di risultati sportivi, di realtà come il calcio, la pallacanestro e la pallavolo.
L’animazione culturale, con fulcro nella Biblioteca Civica, sarà orientata a sensibilizzare e favorire le richieste dei cittadini e la partecipazione degli stessi che renda possibile una effettiva produzione culturale. Sarà continuata l’attività di presentazione di libri, di mostre personali di pittura, in particolare di concittadini, di produzione di concerti, commedie e spettacoli all’Auditorium della Biblioteca Civica, alla Sala Convegni di Villa Morosini, al Palazzetto dello Sport oltre che, per la manifestazione “Altavilla Estate, nel giardino della Biblioteca.
E’ intenzione dell’Amministrazione implementare l’offerta culturale con nuovi eventi e momenti d’intrattenimento, in ottica di condivisione e di aggregazione, soprattutto rivolti ai più giovani.
 Sarà sensibilmente aumentata la dotazione libraria della  biblioteca, privilegiando le novità editoriali e la letteratura per giovani e bambini. Sarà inoltre implementato il servizio di emeroteca con quotidiani e riviste.
L’Amministrazione dedicherà particolare attenzione alle iniziative economiche dei cittadini, specialmente se giovani. Saranno di conseguenza continuate e, se necessita, implementate le iniziative di sostegno all’imprenditoria giovanile che prevedono l’erogazione di contributi a fondo perduto con risorse del Comune.
Analogamente, per ricercare opportunità di servizio ai cittadini, che operando gli acquisti in paese ritrovano, tra l’altro, condizioni di maggiore aggregazione sociale, l’Amministrazione sarà sensibile alla rivitalizzazione dei negozi di vicinato. Anche in questo caso, proseguirà l’azione di sostegno alle riaperture ed alla ristrutturazione di negozi e di attività artigianali con contributi a fondo perduto con risorse del Comune.
L’amministrazione si attiverà per promuovere, in collaborazione con le categorie economiche, l’immagine delle attività, dei prodotti e dei commerci di Altavilla ed aprirà tavoli di confronto sulle questioni di maggior interesse, anche su richiesta delle categorie stesse.
Per il potenziamento del mercato nella nuova sede, in un’ottica anche di traino di tutto il movimento commerciale del paese, saranno ricercate condizioni per una migliore attrattività commerciale della manifestazione settimanale. Sarà mantenuto il punto d’ascolto dell’Amministrazione.
Per il lavoro proseguirà la collaborazione con le iniziative sovracomunali volte a creare competenze e canali di avviamento all’impiego, quali il “Patto sociale Vicentino per il Lavoro” e “Cercando il lavoro”.
Si conferma l’impegno contro l’incremento della pressione fiscale a carico dei Cittadini di Altavilla, compatibilmente con l’esigenza di mantenere i servizi essenziali alla popolazione (rifiuti, sicurezza, efficienza dell’Ente, scuole, cultura ed istruzione, servizi agli anziani, assistenza alle situazioni e categorie in stato di bisogno) e tenendo conto dell’assoluta dipendenza dalle disposizioni finanziarie di volta in volta emanate dallo Stato.
Si confermano, con possibilità di intensificazione, le attività di sostegno sociale:

Si propone la creazione di una consulta informale dei giovani consiglieri come interfaccia dei giovani cittadini, nonché la sperimentazione dell’iniziativa del “Sindaco dei Ragazzi”.
Si manterrà il sostegno all’offerta dell’Asilo nido, delle Scuole Materne paritarie particolarmente dedicate ai residenti in quanto svolgono una funzione indispensabile all’educazione dei bambini, complementare a quella pubblica, e delle attività in favore della maternità e dell’infanzia.
Nell’iniziare il mandato, sono determinato a conseguire, dai dirigenti e dai dipendenti del Comune, un supporto competente ed attivo, a partire – per un miglioramento continuo – da una base che ho già avuto modo di valutare e, non infrequentemente, di apprezzare. Con l’occasione mi è gradito rivolgere ai dipendenti un saluto cordiale, un ringraziamento per il lavoro sin qui svolto e l’augurio di una fattiva e gratificante collaborazione con la nuova Amministrazione, in particolare con i nuovi Assessori.
Auguro buon lavoro ai colleghi Consiglieri ed Assessori, consapevole della complessità e delle difficoltà di quanto sarà da svolgere, ma anche assolutamente fiducioso nell’impegno di tutti volto al bene comune e nella qualità delle competenze umane e tecniche che sono presenti nella squadra amministrativa.

Il Sindaco
Carlo Dalla Pozza